lunedì 1 ottobre 2012

Shooting: Susa Segusium, 2010-2012

Nel settembre dell'ormai lontano 2010, mi recai a Susa per realizzare uno shooting in abito storico, accompagnata da altre modelle e dallo staff di un sito (forse ve ne avevo già parlato, ma francamente non ricordo). Nello stesso giorno si teneva la rievocazione storica "Susa Segusium", di cui ero, senza nascondere l'orgoglio, la ragazza in locandina. 
Il sito oggi non esiste più, restano i ricordi di una giornata piacevole.

Lo scorso venerdì sono tornata a Susa, dopo due anni. Avevo in programma uno shooting a tema gotico-medioevale, e non riuscivamo a trovare la location adatta. Susa è circa 50 km da Torino, dunque un po' distante, ma con qualche accorgimento logistico siamo riusciti a organizzarci e a sceglierla come luogo del set. Inutile dire che lo sfondo del nostro lavoro è stato ciò che rimane dell'acquedotto (databile attorno al 375-378 d.C.), assieme all'arco di Augusto e all'arena. 
Fotografi del giorno Mario Bosio, Max Prono e Lele, modella assieme a me la bellissima Gwen, giunta apposta da Roma. 

L'idea di base era uno shooting gotico con qualche tocco di medioevale, ma quando abbiamo scelto Susa ho deciso di effettuare una variazione sul tema. Chi mi segue su Deviantart (o chi, semplicemente, lo usa) sa bene che cosa sono gli stock. Ultimamente io e Lele ne abbiamo realizzato proprio uno in stile romano-greco, oltre che  a uno shooting nella bellissima location calabrese di Ricadi. Mancava però da immortalare  al di fuori dello stock la tunica rossa, identica a quella blu che avevo usato per gli scatti "greci", e quale posto migliore per diventare una dea romana? 
Sulla mia pagina Facebook qualcuno mi ha chiesto quanto ho speso per "assemblare" questo costume. Volete saperlo? :) Meno di 20€! Il consiglio che posso darvi è di riciclare la bigiotteria della mamma o della nonna, possibilmente di colore dorato, oppure di dare un'occhiata nei negozietti specializzati o nei mercatini. La coroncina che indosso è una semplicissima collana, infatti :) Non avete bisogno di scarpe all'ultima moda super accessoriate e con tacco 12, bastano delle ballerine in tinta uniforme o, meglio ancora, dei sandali. E' ovvio che più potrete spendere e meglio potrete agghindarvi. 
La stola è un vecchio tessuto regalatomi da un amico, che doveva diventare un mantello medioevale e che, per mia fortuna, è sempre rimasto chiuso in una busta, attendendo di trovare qualcuno capace di cucirlo. E così, con un po' d'inventiva, è diventato una lunga toga con tanto di strascico. Vi ricordo che non sono qui per fare rievocazione storica, i miei sono scatti puramente evocativi, quindi se volete una descrizione dettagliata su come realizzare un costume da donna d'età romana vi consiglio di cercala in rete o di sbirciare (su Facebook trovate molte pagine, meglio ancora su Flickr) le foto dei gruppi rievocativi.

Quindi non mi resta che mostrarvi gli scatti della giornata, ricordandovi di lasciare un commento se vi piace il tutto :)

Roman Times

Segusium


Gli scatti gotici...

Danielle

Danielle


Gli scatti del 2010 sono invece firmati Giancarlo Bergamasco

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...