venerdì 18 settembre 2015

Tutorial: convertire una gonna in un maxidress!

Oggi un tutorial di cucito facile-facile! 
Avete presente la sensazione di dover acquistare a tutti i costi quella gonna perché vi fa impazzire, anche se vi arriva sotto ai piedi? Ebbene, è ciò che è successo a me qualche anno fa, con questa gonna. Adoro da sempre le cose plissettate (assieme ai fiori, la fantasia mimetica, ai pois e moltissime altre cose...) e quando l'ho vista non ho saputo resistere. Ahimè, la mia taglia di fianchi corrispondeva a una delle misure più grandi e a circa 175 di altezza, ma l'ho comprata lo stesso, fiduciosa di riuscire ad utilizzarla. Con mio sommo rammarico, è rimasta nell'armadio per quasi due anni finché non ho avuto l'ispirazione di convertirla in un maxidress.

 Il processo è semplicissimo: ho disegnato un top a manica corta da attaccare all'elastico della gonna, che sarebbe così diventato il nuovo punto vita. Ho scelto del semplice cotone nero ma potete utilizzare qualsiasi stoffa vogliate (raso, jersey, lino...). Dopo aver provato il cartamodello sul manichino ho proseguito con il taglio e la rifinitura a tagliacuci. 
Per un effetto più curato vi consiglio di tagliare la parte frontale del corpino sulla piega della stoffa, in modo da evitare una cucitura nel mezzo. Se non avete una taglia e cuci potete rifinire le vostre cuciture con il punto zigzag oppure, per un risultato più pulito, una cucitura alla francese (di cosa si tratta? E' un sistema un po' laborioso ma davvero facile: cucite i vostri pezzi di stoffa dal dritto, quindi al contrario di come fate di solito, poi rifinite con le forbici la cucitura ottenuta e stirate, ripiegando il tutto al rovescio; a questo punto, cucite nuovamente e rivoltate tutto dal dritto: la nuova cucitura avrà inglobato quella precedente e avrete un lavoro pulito, ordinato e dall'aspetto più professionale! In poche parole, la cucitura del rovescio si "mangia" quella eseguita sul dritto e quando osservate il capo a rovescio non avrete fili sfilacciati che pendono dalle vostre cuciture). La quarta opzione è quella di foderare il tutto, processo che eseguivo in quasi ogni progetto prima di acquistare la mia tagliacuci (Il solo pensiero di applicare una fodera vi spaventa? Tranquille, ci va solo un po' di pratica e pazienza ma vi assicuro che il risultato merita!). 





Ho cucito le pinces all'altezza del seno e ho rifinito i bordi con del nastro sbieco nero in cotone, nella variante più piccola. Sul retro ho poi applicato una zip per poterla indossare più facilmente. Per applicare la zip ci sono diverse tecniche, il mio consiglio è di scegliere quella più adatta alle vostre capacità e di usare sempre l'apposito piedino.
La parte più difficile è stata calcolare l'ampiezza esatta del corpino in modo che combaciasse perfettamente con l'elastico della gonna, che deve restare invariato. Vi suggerisco di prendere bene le misure prima di inserire la zip; potrebbe essere necessario effettuare delle modifiche sul retro del vostro top e una volta tagliato...non si torna indietro. 
Come ultimo step, ho cucito il corpino all'elastico con uno zigzag per mantenere una certa elasticità. 



A questo punto, potete indossare il vostro nuovo abito e decorare il corpino come più vi piace. Facile no? Avete un nuovo capo nel guardaroba e non avete dovuto spendere altri soldi per farlo accorciare! ;)



Ed eccomi con l'abito indossato: lo abbino ad una cintura elasticizzata per un tocco più elegante.

Se il tutorial vi è piaciuto e/o l'avete trovato utile, lasciate un commento! 


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...